09 apr 2015

L’auspicio è che il campo di battaglia in cui è si trasformato Yarmouk spinga non pochi a porsi una domanda fondamentale: ma quei palestinesi cosa ci fanno in Siria? Il fatto di essere costretti a vivere in altri Paesi, lontani dalla loro terra, troppo spesso soggetti all’ostilità delle popolazioni locali, espone i rifugiati palestinesi al pericolo costante di rimanere coinvolti in conflitti, vendette e ritorsioni con conseguenze catastrofiche.

 

Il Manifesto

Gerusalemme, 9 aprile 2014, Nena News – Radio, reti televisive e quotidiani italiani hanno scoperto il campo profughi palestinese di Yarmouk, così come qualche mese fa scoprirono Kobane e la resistenza del popolo curdo.